Cosa dovresti fare se la tua barca si capovolge?

Cosa dovresti fare se la tua barca si capovolge
Tabella dei contenuti
    Aggiungi un'intestazione per iniziare a generare il sommario

    Che cos'è il ribaltamento e quali sono i rischi?

    Il ribaltamento è una condizione pericolosa che può verificarsi quando una barca, una canoa, un kayak o un'altra nave inizia a girare fuori controllo in modo che il suo centro di massa cada sotto la superficie dell'acqua e inizi a tuffarsi o capovolgersi. 

    In termini più semplici, il ribaltamento è quando una barca, una nave o un'altra nave si ribalta e inizia ad affondare. Questo può accadere rapidamente e senza preavviso. Il ribaltamento si verifica quando il peso della barca o della nave supera la resistenza dello scafo o del ponte. 

    Venti forti, onde e correnti sono alcuni degli altri fattori. Sia l'equipaggio che i passeggeri a bordo sono a rischio se la nave si capovolge. I rischi associati al ribaltamento includono lesioni dovute alla caduta di oggetti e all'annegamento.

    La causa più comune di a piccola barca capovolgersi è una perdita di controllo. Il tipo più comune di barca capovolta è il gommone.

    Come evitare il capovolgimento

    Il capovolgimento è il tipo più comune di incidente in barca e può essere mortale. Ecco alcuni suggerimenti per evitare il ribaltamento: 

    • Non bere mai e barca – Alcool compromette il giudizio e può portare a errori pericolosi. 
    • Sii consapevole di ciò che ti circonda: osserva cosa succede intorno a te e sii consapevole dei potenziali pericoli. 
    • Rimani insieme in gruppo – Quando navighi, tieni sempre d'occhio i tuoi compagni di navigazione.
    • Sii cauto quando passando altre barche e navi. Quella modo in cui puoi evitare farsi prendere in un incidente.
    • Se l'acqua sembra troppo agitata o ci sono grandi onde, riconsidera la tua decisione di navigare.
    • Indossare sempre un giubbotto di salvataggio; è meglio prevenire che curare.
    Cosa fare se la tua barca si capovolge

    Cosa fare se la tua barca si capovolge

    Incidenti in barca succede, ma cosa fare se la tua barca si capovolge? Molti diportisti non si sono mai trovati in questa situazione, ma può capitare a chiunque. Ecco cinque consigli su cosa fare se la tua barca si capovolge:
    1. Mantieni la calma e considera le tue opzioni.
    2. Non tentare di nuotare fino a riva; rimani nella tua barca.
    3. Chiama l'assistenza - se hai razzi o un fischietto a bordo, usali - e attendi fino all'arrivo dei soccorsi se è sicuro farlo. Tieni la testa alta e stai al caldo.
    4. Resta con il tuo gruppo ed evita di essere separato.
    5. Se la barca sta affondando, non cercare di salvare qualcosa che non puoi eseguire.
    6. Utilizzare un giubbotto di salvataggio o un altro equipaggiamento di galleggiamento per tenersi a galla, se possibile.

    Come raddrizzare una barca capovolta

    Non preoccuparti se ti ritrovi capovolto su una barca. Puoi raddrizzare la barca e tornare a riva il più rapidamente possibile seguendo alcune semplici istruzioni.

    1. Metti al sicuro tutti gli oggetti sciolti, come giubbotti di salvataggio, cappelli o pesca reti. 
    2. Valuta con calma la situazione e fai un piano. Non farti prendere dal panico e prenditi il tuo tempo per pensare a ciò che deve essere fatto. 
    3. Nuota fino al lato più vicino della barca e afferra la ringhiera. 
    4. Gira la barca usando i piedi. Usa il peso del tuo corpo per spingere contro il lato della barca per raddrizzarla.
    5. Se possibile, utilizzare a fune di traino o palo per trainare la barca ritorno a riva.
    6. Attiva il caratteristiche di sicurezza sulla tua barca, Se ce ne sono. 
    7. Non dimenticare di controllare la marea, poiché potrebbe essersi spostata mentre eri capovolto. 
    8. Se la barca non si muove, nuota verso un oggetto o una riva vicini e tieni duro fino all'arrivo dei soccorsi.
    Come tornare sulla tua barca se si capovolge

    Come tornare sulla tua barca se si capovolge

    Se ti capovolgi in un lago o nell'oceano, la tua inclinazione iniziale potrebbe essere quella di provare a tornare nella tua barca capovolta. Tuttavia, se non sai cosa stai facendo, questo può essere estremamente pericoloso e persino fatale. 

    Se sei capovolto la barca è il tuo unico mezzo di sopravvivenza, ecco quattro tecniche per rientrare:

    • Mantieni la calma e resta a galla. L'ultima cosa che vuoi fare è farti prendere dal panico e peggiorare le cose. 
    • Nuota fino alla barca capovolta e poi afferra uno degli alberi o delle trincarie.
    • Usa il tuo peso corporeo per salire a bordo.
    • Se non riesci a risalire in barca, prova a galleggiare o usa a giubbotto di salvataggio per tenerti a galla.
    • Se sei su una barca con qualcun altro, prova ad aiutarlo a uscire.
    • Se è impossibile risalire sulla barca o sei ferito, afferra gli oggetti galleggianti e attendi i soccorsi.
    • Se puoi farlo senza metterti in pericolo, prova a raggiungere una riva vicina o un'altra barca. Se non riesci a contattare nessuno dei due, sii paziente e attendi l'assistenza.

    Dopo un capovolgimento: controlla te stesso e la tua barca per danni

    È fondamentale essere calmi in caso di capovolgimento e ispezionare te stesso e la tua barca per eventuali danni. Questo può aiutarti a evitare ulteriori danni e tornare a riva il prima possibile. 

    Ecco alcune domande da porsi subito dopo un capovolgimento. Ti aiuteranno a valutare rapidamente la tua situazione.

    1. Stai indossando un giubbotto di salvataggio?
    2. Sei a galla?
    3. I tuoi vestiti sono bagnati?
    4. Sei ferito?
    5. La tua barca è stabile?
    6. Ci sono detriti nell'acqua (rocce, tronchi, ecc.)
    7. Quanto sei lontano dalla riva?
    8. Sa nuotare?
    9. Sono acque agitate?

    Dopo aver risposto a queste domande, avrai un'idea abbastanza precisa della tua situazione generale e conoscerai la linea di condotta più ragionevole. 

    Se sei fortunato e puoi rimanere sulla barca o risalire, dovrai perquisire accuratamente la tua nave per individuare eventuali danni prima di continuare il viaggio. 

    Ci sono alcune cose da cercare, ad esempio se ci sono dei compartimenti stagni che sono stati compromessi, se la sentina è piena d'acqua o se ci sono dei buchi nello scafo. 

    Se ci sono segni di danni, prendi le misure appropriate per porre rimedio alla situazione prima di continuare il tuo viaggio.

    Sopravvivi alla tua nave che si capovolge e torni a riva. Cosa succede dopo?

    Il destino, l'istinto di sopravvivenza e il duro lavoro hanno dato i loro frutti e non solo sei sopravvissuto al ribaltamento della tua nave, ma sei anche tornato a riva. Se è così, congratulazioni; il peggio è molto probabilmente passato. Tuttavia, dovrai seguire i seguenti passaggi.

    Valuta le tue lesioni

    Innanzitutto, valuta le tue ferite poiché potresti non renderti conto di quanto sei ferito fino a quando non raggiungi la riva. Se sono minorenni, non c'è bisogno di correre in ospedale. 

    Il primo soccorso potrebbe portarti a termine. Tuttavia, se sono seri, non esitare a consultare un medico! Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per farlo con successo.

    1. Cerca tagli e graffi. Questi richiederanno attenzione e potrebbero essere infettati se non trattati. 
    2. Controlla la presenza di ossa rotte. Se hai rotto un osso, sarà doloroso e potrebbe richiedere cure mediche. 
    3. Cerca ferite al viso, alla testa o al collo. Queste sono potenziali cause di infezione che possono portare ad altri problemi se non trattate adeguatamente. 
    4. Verificare la presenza di segni di ipotermia. Se hai freddo e umido, potresti aver bisogno di assistenza medica. 
    5. Cerca i segni di una malattia come febbre o tosse. 

    Trova riparo

    Molti sopravvissuti danno la priorità alla ricerca di rifugio dagli elementi dopo essere sopravvissuti a un capovolgimento e essere tornati a terra. Molte persone sono sbalordite nel sentire che dopo essere naufragati, ci sono diversi posti in cui cercare sicurezza a terra. 

    Edifici abbandonati, sotto i ponti e boschi profondi sono alcuni di questi luoghi. Se rimani bloccato a terra, è fondamentale rimanere consapevoli di ciò che ti circonda e cercare un rifugio sicuro.

    Se sei abbastanza fortunato da atterrare su un terreno abitato, avrai una serie di possibilità. Ciò può comportare qualsiasi cosa, dallo stare con amici o parenti alla ricerca di un posto sicuro in una città o metropoli vicina, a seconda delle circostanze.

    Bevi acqua e mangia cibo

    È fondamentale bere acqua e mangiare cibo dopo essere stati capovolti e aver fatto ritorno a terra. Il cibo ti fornirà l'energia di cui hai bisogno per affrontare la lotta, mentre l'acqua ti manterrà idratato.

    Dopo che la tua barca a vela si è capovolta e sei tornato a terra, bere acqua e mangiare pasti può essere un processo rischioso. Bevi molta acqua fresca ed evita di mangiare tutto ciò che non è fresco perché il mare e le onde possono essere piuttosto corrosivi. 

    L'acqua di mare è anche dannosa per gli occhi, le labbra, la pelle e il sistema digestivo. Se riesci a procurarti frutta o verdura fresca, consumale con moderazione perché potrebbero contenere molto sale.

    Domande frequenti

    Ora esamineremo alcune tipiche domande dei diportisti sul capovolgimento e l'inondazione e forniremo soluzioni per aiutarti a prepararti in caso di capovolgimento.

    Rimanere calmi e composti dovrebbe sempre essere la tua prima linea d'azione quando sei in mare, anche se la tua nave capovolta sta galleggiando via. Assicurati di indossare il giubbotto di salvataggio se ne hai uno. Se puoi, fai un cenno con la mano o chiama aiuto. Se sei a bordo della barca con altre persone, cerca di restare uniti e dirigiti verso la riva. Metti a galla il tuo faro di emergenza se ne hai uno. Niente panico se nessuno offre assistenza; galleggiare fino all'arrivo dei soccorsi. Galleggia con le braccia sopra la testa se non hai un giubbotto di salvataggio. Ricorda, la migliore linea d'azione se sei solo e nessuno può aiutarti è galleggiare.

    Se la tua barca si capovolge ma rimani a galla, ricorda quanto segue:

    • Mantieni la calma e la concentrazione.
    • Trova un posto sicuro dove far atterrare la tua barca e uscire dall'acqua se puoi.
    • Se non riesci a trovare un posto sicuro dove attraccare la tua barca, cerca di rimanere a galla il più a lungo possibile dopo aver chiesto aiuto.
    • Se sei in acqua con qualcun altro, resta unito e non farti prendere dal panico.
    • Se puoi, risali sulla barca se sei stato gettato in mare.
    • Altrimenti, usa le abilità di sopravvivenza e resisti fino all'arrivo degli aiuti.

    Se la tua piccola imbarcazione si capovolge, il modo più sicuro per arrivare a riva è galleggiare. Se ti trovi in questo scenario, la cosa più essenziale che puoi fare è rimanere calmo e non farti prendere dal panico. La tecnica più sicura per rimanere a galla se la tua barca si capovolge è aggrapparsi a un giubbotto di salvataggio e rimanere nella barca. Se cadi e non riesci a risalire in barca, potresti riuscire a rimanere a galla spingendo i remi in avanti nell'acqua. Se non riesci a muovere i remi, dovrai afferrare qualsiasi cosa a cui aggrapparti mentre cerchi un giubbotto di salvataggio o altri dispositivi di sicurezza. Una volta a galla, legati a una boa o a un altro oggetto galleggiante con il tuo salvagente. Non provare a nuotare (soprattutto se non puoi) o risalire a bordo; queste attività possono esacerbare il problema. Se non hai un giubbotto di salvataggio o un altro equipaggiamento di galleggiamento e sei vicino alla riva, dirigiti da quella parte. Cerca un oggetto galleggiante o un pezzo di spazzatura che possa fungere da zattera improvvisata per portarti a riva se sei più lontano nell'oceano. Se riesci a raggiungere la spiaggia, cerca assistenza medica il prima possibile.

    Ci sono alcune misure che puoi adottare per evitare il ribaltamento o l'inondazione durante la navigazione, la pesca o la navigazione. Una delle cose davvero importanti da tenere a mente è non capovolgere mai la barca di proposito. Se hai difficoltà a rimanere a galla, prova a usare i remi per spingerti più vicino alla riva.

    Stare il più vicino possibile alla riva ti aiuterà anche a evitare il capovolgimento o l'inondazione. Ciò riduce la probabilità che un'onda si capovolga o riempia d'acqua la tua barca.

    Ci sono alcune precauzioni che puoi prendere per evitare il capovolgimento o l'inondazione se pratichi uno sport acquatico come il kayak, la canoa o il rafting e prevedi di uscire in mare aperto. Assicurati che la tua barca abbia abbastanza dispositivi di galleggiamento e che tutti a bordo capiscano come utilizzarli. Se ti trovi in difficoltà, invece di lottare per rimanere a galla, cerca di rilassarti e galleggiare fino all'arrivo dei soccorsi.

    L'istinto di sopravvivenza entra in gioco quando una nave si capovolge e la maggior parte delle persone tenta istintivamente di salvarsi. Prima di tentare di salvarsi, ci sono alcune cose che dovrebbero sempre essere fatte. Il primo passo è rimanere calmi e valutare se sei o meno in pericolo imminente. Puoi valutare la situazione e formulare un piano d'azione se non sei in pericolo imminente. Se la tua imbarcazione ha caratteristiche di sicurezza per istanze come questa, usale. Se possibile, chiamare o segnalare assistenza. Se cadi in mare, resta a galla; annegare non è un'opzione. Aiuta gli altri senza metterti in pericolo e non tentare di salvare alcuna attrezzatura a tuo rischio. Se i soccorsi non arrivano, prova a sbarcare tutto intero se le onde sono calme.

     

    Se stai navigando su una piccola barca open, dovresti sapere cosa fare se si capovolge e seguire i corretti protocolli di sicurezza in caso di emergenza. Ecco alcuni suggerimenti per sopravvivere a un capovolgimento in una piccola barca:

    1. Mantieni la calma ed esamina il problema. Se vieni preso dal panico, è più probabile che ti impegni in gaffing o altre manovre pericolose che potrebbero capovolgere ulteriormente la tua barca.
    2. Comprendi le capacità della tua barca. Conoscere il peso della tua barca, la capacità di carico e per cosa è stata progettata può aiutarti a decidere se provare a raddrizzarla o abbandonarla.
    3. Indossa un giubbotto di salvataggio. Indossare un giubbotto di salvataggio aumenta le tue possibilità di sopravvivere a un capovolgimento.
    4. Se puoi raggiungere in sicurezza una costa vicina, fallo.
    5. Se non sei in vista della terraferma, inizia a remare nella direzione che pensi ti condurrà lì. Tieni presente che le correnti ti trascineranno in diversi modi, quindi tieni d'occhio i punti di riferimento per aiutarti a decidere dove andare.
    1. Se possibile, galleggia sulla schiena o sullo stomaco. Questo manterrà la tua testa fuori dall'acqua e ti impedirà di diventare ipotermico.
    2. Se non riesci a rimanere a galla, prova a chiedere aiuto come puoi.
    3. Cerca di rimanere calmo e risparmiare energia fino all'arrivo dell'assistenza.

    Se la tua piccola moto d'acqua si capovolge in acqua veloce, segui queste misure di sicurezza e, si spera, starai bene. Mantieni la calma ed esamina il problema. Peggiorerai le cose solo se vai nel panico e provi a nuotare controcorrente. Invece, cerca di rimanere a galla usando braccia e gambe. Se non riesci a rimanere a galla, chiedi aiuto agitando un oggetto dai colori vivaci o urlando. Raccogli tutti gli oggetti galleggianti che possono aiutare a bilanciare la barca, se possibile. Se non riesci a raccogliere nulla, prova ad aggrapparti a qualcosa di solido sulla barca mentre aspetti l'assistenza. Se non vedi l'ora dell'aiuto, remi o pagaia il più velocemente e in sicurezza possibile verso la spiaggia.

    Ecco alcune cose che puoi fare per ridurre la possibilità di capovolgimento o palude se vuoi portare la tua barca in mare agitato. Per iniziare, assicurati che la tua barca sia adeguatamente attrezzata e dotata delle necessarie apparecchiature di sicurezza. In seguito, sii consapevole di ciò che ti circonda ed evita i pericoli della navigazione. Scegli una barca progettata per acque mosse, se possibile. Infine, prestare attenzione durante l'imbarco e l'uscita dalla barca e tenere d'occhio le previsioni del tempo in caso di peggioramento delle condizioni.

    Quando una barca è lontana dalla terraferma, potrebbe facilmente essere sommersa. Ecco alcune cose da fare se la tua barca sta imbarcando acqua e sei bloccato:

    1. Mantieni la calma. Perdere la testa è una ricetta per la tragedia.
    2. Ancorare il più vicino possibile alla costa. È meno probabile che la tua barca si allontani man mano che ti avvicini alla terraferma.
    3. In caso di emergenza, assicurati di avere a portata di mano giubbotti di salvataggio, razzi e un kit di pronto soccorso.
    4. Se sono disponibili giubbotti di salvataggio, porta tutti fuori dalla barca e dentro di loro.
    5. Ancorare la barca se possibile per evitare che vada alla deriva.
    6. Mantenere i contatti con i servizi di emergenza.
    1. Se non riesci a telefonare per chiedere assistenza, prova ad avvisare le persone a terra che la tua barca è piena d'acqua e necessita di assistenza.
    2. Se non puoi salvare qualcuno in acqua senza metterti in pericolo, non provarci.
    3. Informa sempre qualcuno della tua posizione e dell'orario di ritorno previsto. Se sei in ritardo, la persona può chiamare l'assistenza.
    4. Se l'acqua è troppo insidiosa per nuotare fino a riva, non provarci.

     

    Dovresti continuare con cautela e dare alla boa spazio più che sufficiente, secondo la Guardia Costiera. Se noti una boa con semaforo rosso con il numero 6, dovresti evitarla poiché c'è un serio pericolo marino davanti. Una nave affondata, rocce o altri pericoli potrebbero rappresentare una minaccia, quindi presta attenzione all'avvertimento. Se stai navigando in mari sconosciuti, presta sempre attenzione a tutti i segnali di avvertimento, in particolare alle boe.

    Ciao! Ottieni il primo scoop! 🥏

    Inviamo fantastiche e-mail e promettiamo di non spammare la tua casella di posta! Unisciti alla nostra lista di e-mail per ricevere l'ultimo scoop di guide e recensioni sugli sport acquatici!

    it_ITItaliano

    Mettilo su Pinterest

    Condividi questo con gli amici

    Salta al contenuto