Cosa indicano i simboli su un estintore?

Cosa indicano i simboli su un estintore
Tabella dei contenuti
    Aggiungi un'intestazione per iniziare a generare il sommario

    Cos'è un estintore?

    Un estintore è un dispositivo utilizzato per spegnere gli incendi. Di solito è una piccola lattina con un flusso pressurizzato di acqua, schiuma o CO2. Quando attivato, l'estintore rilascia una nuvola di agente estinguente che soffoca rapidamente l'incendio. 

     

    Un estintore è solitamente montato su una parete o un soffitto dove è facilmente accessibile in caso di incendio.

    Classi di fuoco

    Il fuoco è uno degli elementi più importanti nella vita umana. Ogni giorno usiamo il fuoco per cucinare il nostro cibo o per riscaldarci. Usiamo il fuoco per accendere candele o sigarette. Il fuoco è importante anche nella storia dell'umanità. 

    Ad esempio, il filosofo greco Platone credeva che il fuoco fosse il primo elemento creato da Dio. Non sorprende quindi che il fuoco sia stato classificato. Le classi di fuoco sono spiegate di seguito.

    1. Fuoco di classe A

    Gli incendi di classe A sono quelli che coinvolgono materiali considerati combustibili ordinari. Questi tipi di incendi spesso coinvolgono materiali come stoffa, legno, carta, gomma e molte materie plastiche. 

    Questo tipo di incendio è uno dei più pericolosi perché può diffondersi rapidamente e consumare una grande quantità di materiale.

    2. Fuoco di classe B

    Un incendio di classe B è un incendio in liquidi o gas infiammabili, grassi petroliferi, catrami, oli, vernici a base di olio e solventi. 

    Questi incendi sono considerati a rischio da moderato ad alto a causa del loro potenziale di esplosione e diffusione. Gli incendi di classe B richiedono tattiche antincendio più aggressive a causa della volatilità di questi materiali.

    3. Fuoco di classe C

    A Class C fire is an energized electrical fire. Energized in this sense means that it is fed by a power source. Class C fires may begin with a short circuit, faulty wiring, power cord damage, or other electrical problems. 

    Possono anche essere causati dall'accumulo di elettricità statica su oggetti come vestiti e capelli. Se vedi o senti odore di fumo, ci sono buone probabilità che sia scoppiato un incendio di Classe C. Gli incendi di classe C possono essere pericolosi e richiedono una pronta attenzione.

    4. Fuoco di classe D

    Gli incendi di classe D sono un tipo comune di incendio. Si verificano quando sono coinvolti materiali combustibili, come i metalli. Questo tipo di fuoco è anche noto come fuoco termico. Le fonti più comuni di questi fuochi sono pentole e padelle, bacchette per saldatura e candele. 

    Questi incendi si verificano in genere in luoghi in cui sono presenti materiali combustibili, come magazzini o fabbriche. Gli incendi di classe D possono essere pericolosi e difficili da combattere, poiché spesso si diffondono rapidamente e producono alti livelli di calore e fumo.

    5. Fuoco di classe K

    Gli incendi di classe K sono incendi che coinvolgono oli vegetali, oli animali o grassi negli apparecchi di cottura. Questi incendi possono causare gravi ustioni e dovrebbero essere sempre evitati. 

    Gli incendi di classe K possono essere difficili da rilevare e spegnere e possono causare danni significativi a proprietà e apparecchiature. 

    Esistono diversi modi per prevenire il verificarsi di incendi di classe K, incluso l'uso di pratiche di cottura sicure, l'uso di superfici di cottura pulite e l'uso di apparecchi di cottura approvati. Ricordarsi di tenere sempre a portata di mano un estintore in caso di incendio di classe K.

    Simboli sugli estintori e sui loro significati

    Gli estintori sono disponibili in molte forme e dimensioni, ma tutti hanno dei simboli su di essi. Questi simboli indicano all'utente quando è possibile utilizzare l'estintore poiché rappresentano ogni classe di fuoco. 

    Ogni classe di fuoco ha generalmente un simbolo geometrico e un pittogramma. Aderire al simbolo è importante in quanto ti aiuterà a gestire la situazione in modo esperto. È quindi fondamentale familiarizzare con questi simboli.

    1. Fuoco di classe A

    È rappresentato da una A inscritta in un triangolo verde e il suo pittogramma mostra spazzatura ordinaria e legna in fiamme.

    2. Fuoco di classe B

    È rappresentato da una B inscritta in un quadrato rosso e il suo pittogramma mostra una tanica di carburante in fiamme.

    3. Fuoco di classe C

    È rappresentato da una C inscritta in un cerchio blu e il suo pittogramma è un cavo elettrico e una presa che hanno preso fuoco.

    4. Fuoco di classe D

    È rappresentato da una D inscritta in una stella gialla o decagono. Il suo pittogramma, sebbene usato raramente, mostra una trave metallica e fiamme.

    5. Fuoco di classe K

    È rappresentato da una K iscritta in un esagono nero e il suo pittogramma è una padella in fiamme.

    6. Combinazioni

    Alcuni estintori sono multiuso e possono spegnere diversi tipi di fiamme. Tali estintori sono comunemente usati in casa e hanno più di un simbolo e pittogramma su di essi. Alcune combinazioni comuni includono "ABC" e "BC".

    Tipi di estintori

    Esistono cinque diversi tipi di estintori e ognuno è progettato per uno scopo specifico. Alcuni estintori utilizzano acqua pressurizzata per spegnere l'incendio, mentre altri utilizzano schiuma o CO2. 

    Il tipo di estintore che usi dipende dal tipo di incendio che stai combattendo. I tipi di estintori sono discussi di seguito.

    1. Estintore ad acqua 

    Gli estintori ad acqua sono progettati per spegnere incendi che coinvolgono materiali combustibili solidi come legno, carta, tessuti, ecc. Questi estintori hanno un'etichetta rossa e una classificazione di classe A. Usano acqua pressurizzata per spegnere gli incendi.

    2. Estintore a schiuma 

    Gli estintori a schiuma sono adatti per combattere i corpi solidi in fiamme come il legno e gli incendi liquidi come la benzina. La schiuma può insinuarsi nel liquido in fiamme o penetrare nel materiale, soffocando il fuoco.

    La schiuma è un efficace agente contro gli incendi perché crea una fitta coltre di goccioline d'acqua che spegne rapidamente le fiamme. È importante notare che gli estintori a schiuma non sono efficaci contro gli incendi elettrici.

    3. CO2 Estintore 

    Man mano che il mondo diventa sempre più popolato e densamente popolato, c'è una crescente preoccupazione per il numero crescente di incendi. Un modo per combattere questo problema è utilizzare estintori a CO2. 

    Questi estintori utilizzano anidride carbonica per spegnere un incendio. Sono molto efficaci e non sono dannosi per le persone o per l'ambiente. Gestiscono facilmente incendi di classe B e C.

    4. Estintore a polvere 

    Gli estintori a polvere sono estintori versatili in quanto possono essere utilizzati su fuochi di classe A, B e C. Gli estintori a polvere sono una buona scelta per un uso multiuso perché hanno una gamma di efficacia più ampia rispetto ad altri tipi di estintori. 

    Hanno un rischio ridotto di back-drafting e possono essere utilizzati in spazi chiusi. Sono anche efficaci contro gli incendi di gas metano.

    Gli estintori a polvere possono gestire incendi elettrici anche se c'è il rischio di accensione in quanto non raffreddano l'apparecchio e non funzionano bene contro incendi di petrolio o gas. Sono comunque molto utili da avere in caso di emergenza.

    5. Estintore chimico umido 

    Gli estintori chimici a umido sono progettati specificamente per l'uso su incendi che coinvolgono mezzi di cottura combustibili come olio e grasso che bruciano. 

    Questi estintori hanno un'etichetta gialla, che li rende facilmente identificabili, e contengono una miscela di acqua, bicarbonato di sodio e bicarbonato di potassio.

    Come utilizzare un estintore

    L'uso sicuro di un estintore può essere essenziale per prevenire un incendio in casa. Ecco cinque consigli per l'uso di un estintore:

    • Leggere attentamente le istruzioni di sicurezza prima di utilizzare l'estintore.
    • Puntare l'ugello alla base del fuoco.
    • Tirare il perno e tenere premuto il grilletto fino a quando la bottiglia non è scarica.
    • Se stai usando un grande estintore, agitalo prima di ogni scarica per assicurarti che tutto l'agente venga rilasciato.
    • Spazzare l'estintore avanti e indietro sulla superficie del fuoco.
    • Stare lontano dal fuoco mentre l'estintore è in uso. 

    L'importanza di avere un estintore

    Gli estintori possono essere uno strumento salvavita in caso di incendio. Sono anche un requisito legale in molti luoghi. Ecco cinque motivi per cui averne uno è importante: 

    • Un estintore può spegnere piccoli incendi in modo rapido e semplice.
    • Se c'è un grande incendio, un estintore può ridurre significativamente il rischio che diventi incontrollabile.
    • Avere un estintore a portata di mano e saperlo utilizzare garantisce la protezione di vite e cose. La maggior parte degli incendi può essere spenta con un estintore.

    Il symbols on a fire extinguisher indicate what type of fire it can be used on. It is important to know which type of extinguisher to use for the type of fire that is occurring. 

    Ad esempio, l'uso di un estintore ad acqua su un fuoco elettrico non farà che peggiorare la situazione. Ciò implica tenere d'occhio l'ambiente circostante per essere in grado di sapere quale tipo di fuoco sta bruciando.

    Gli estintori dovrebbero inoltre essere collocati in un luogo facilmente accessibile in caso di emergenza. Saper usare un estintore è importante per la sicurezza ed è consigliabile che tutti sappiano come utilizzarlo. 

    Se vedi un incendio, chiama sempre prima i vigili del fuoco e poi prova a usare un estintore se è sicuro farlo.

    it_ITItaliano

    Mettilo su Pinterest

    Condividi questo

    Condividi questo con gli amici